BANDO Servizio Civile Universale 2022

Il 14 dicembre 2021 il Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale (DPGSCU) ha emanato il bando per la selezione di operatori volontari da impiegare in progetti afferenti a programmi di intervento di Servizio civile universale e di Servizio civile digitale.

Con Decreto del Capo DPGSCU (pubblicato il 25 gennaio 2022) sono stati finanziati ulteriori programmi di intervento ed è stata prorogato a giovedì 10 febbraio 2022 alle ore 14 il termine per la presentazione delle domande di partecipazione. A seguito di questa integrazione salgono a 181 i progetti della Fondazione Amesci da attuare in Italia e in 13 paesi esteri, per un contingente complessivo di 2.806 posti disponibili.

Agli operatori volontari verrà corrisposto un rimborso mensile di € 444,30, cui si aggiungerà un’indennità giornaliera (dai 13 ai 15 euro, a seconda del paese di destinazione) per coloro che svolgeranno il servizio all’estero.

Le domande possono essere presentate esclusivamente attraverso il sito domandaonline.serviziocivile.it del Dipartimento per le Politiche Giovanili e del Servizio Civile Universale, che consente di inviare l’istanza di partecipazione attraverso PC, tablet o smartphone (leggi la guida alla compilazione della domanda). Per accedere al sito è necessario essere in possesso delle credenziali SPID, oppure di quelle fornite dal Dipartimento, che potrai ottenere seguendo tutte le informazioni contenute nella guida alla SPID.

Le domande trasmesse con modalità diverse da quelle sopra indicate non saranno prese in considerazione (art. 6 del bando). In caso di errata compilazione, è consentito annullare la propria domanda e presentarne una nuova fino al giorno e all’ora di scadenza del bando.

Il termine per partecipare è fissato alle ore 14.00 del 10 febbraio 2022.

Possono partecipare tutti i giovani in possesso dei requisiti qui di seguito indicati.

1) Essere in possesso di cittadinanza italiana, europea, o extra Unione Europea con regolare permesso di soggiorno
2) Aver compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno di età (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda
3) Non aver riportato condanne secondo quanto previsto dall’art. 2 del bando